Università Cattolica del Sacro Cuore

Scienze della formazione

CHIAMATA DIRETTA DI PROFESSORI DI I E II FASCIA AI SENSI DELL'ART. 24 COMMA 6 DELLA LEGGE 240/2010 - PROCEDURE IN CORSO

 

PROCEDURE APERTE

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 10 ottobre 2019

Consiglio di Facoltà: 2 ottobre 2019;

Senato Accademico: 7 ottobre 2019;

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 11/C3 FILOSOFIA MORALE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/C3 MORAL PHILOSOPHY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-FIL/03 Filosofia morale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-FIL/03 Moral philosophy

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativo nell’ambito della filosofia morale, con particolare attenzione alle tematiche dell’autonomia morale e della libertà, della fenomenologia della vita morale, tenendo conto dello sviluppo della disciplina in riferimento alle trasformazioni etiche e culturali introdotte dalle nuove tecnologie.

 

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA - 5 POSTI 

DATA PUBBLICAZIONE: 24 settembre 2019

Consiglio di Facoltà: 11 settembre 2019;

Senato Accademico: 16 settembre 2019;

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 11/D1 Pedagogia e Storia della pedagogia

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D1 EDUCATIONAL THEORIES AND HISTORY OF EDUCATIONAL THEORIES

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/01 Pedagogia generale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/01Pedagogy, theories of education and social education

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi alla progettazione, gestione e valutazione delle relazioni interpersonali in contesti educativi territoriali, alla cultura educativa della famiglia, alle relazioni educative nei servizi per l’infanzia, ai collegamenti tra riflessione pedagogica e architettura, al contributo della pedagogia alla revisione di tempi e ritmi lavorativi, al valore della memoria nella crescita personale.

Sede di servizio: Brescia

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/E2 Psicologia dello sviluppo e dell’educazione

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E2 DEVELOPMENTAL AND EDUCATIONAL PSYCHOLOGY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PSI/04 Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PSI/04 Developmental and educational psychology

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi allo sviluppo delle abilità cognitive, linguistiche, sociali, affettive e relazionali nel ciclo di vita, con riferimento, altresì, alla competenza sociale sia nello sviluppo tipico che in quello atipico, alla compromissione della mentalizzazione in soggetti affetti da patologie neurodegenerative alla presa di decisione in ottica evolutiva, alla interazione uomo-robot in ambito di ricerca ed educativo.

POSTO 3

SETTORE CONCORSUALE: 11/E3 PSICOLOGIA SOCIALE, DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E3 SOCIAL PSYCHOLOGY AND WORK AND ORGANIZATIONAL PSYCHOLOGY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PSI/05 Psicologia sociale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PSI/05 Social psychology

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa con particolare riferimento ai seguenti ambiti: processi motivazionali alla base dell’identità, determinati culturali e sociali (con particolare riferimento alla famiglia e al mondo del lavoro) per l’identità di adolescenti e adulti, psicologia sociale dello sport.

POSTO 4

SETTORE CONCORSUALE: 11/A2 STORIA MODERNA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/A2 MODERN HISTORY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-STO/02 Storia moderna

ACADEMIC DISCIPLINE: M-STO/02 Modern history

Funzioni scientifico-didattiche:Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli ambiti relativi ai fondamenti epistemologici della storia moderna nelle sue varie articolazioni tematiche, ai principali orientamenti nazionali e internazionali della ricerca, alla metodologia nell’insegnamento storico, senza trascurare approcci e strumenti innovativi, e alla riflessione critica sul contesto odierno entro cui si collocano le dinamiche educative per lo sviluppo dei valori civici alla cittadinanza.

POSTO 5

SETTORE CONCORSUALE: 11/D1 PEDAGOGIA E STORIA DELLA PEDAGOGIA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D1 EDUCATIONAL THEORIES AND HISTORY OF EDUCATIONAL THEORIES

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/02 Storia della pedagogia

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/02 – HISTORY OF PEDAGOGY AND EDUCATION

Funzioni scientifico-didattiche:Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi alla storia della letteratura per l’infanzia, agli approfondimenti epistemologici relativi alla letteratura per l’infanzia, alla storia della pedagogia della lettura, alla ricostruzione storica della formazione dei lettori bambini, allo studio dei periodici per ragazzi dal punto di vista testuale, figurativo e all’interno dei processi formativi ed educativi tra passato e presente.

Sede di servizio: Brescia.

 

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA - 3 POSTI 

DATA PUBBLICAZIONE: 24 settembre 2019

Consiglio di Facoltà: 11 settembre 2019;

Senato Accademico: 16 settembre 2019;

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 11/D2 Didattica, Pedagogia Speciale e Ricerca Educativa

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D2 METHODOLOGIES OF TEACHING, SPECIAL EDUCATION AND EDUCATIONAL RESEARCH

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/03 Didattica e pedagogia speciale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/03 Methodologies of teaching and special education

Funzioni scientifico-didattiche:Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi ai fondamenti epistemologici della pedagogia speciale, ai principali orientamenti nazionali e internazionali per promuovere processi di inclusione sociale e scolastica, ai caratteri della progettazione delle attività educative rivolte alle persone con disabilità o in situazione di marginalità, ai metodi e alle strategie di intervento più efficaci per la realizzazione del progetto di vita, allo sviluppo di approcci didattici innovativi.

Sede di servizio: Piacenza.

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/D1 PEDAGOGIA E STORIA DELLA PEDAGOGIA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D1 EDUCATIONAL THEORIES AND HISTORY OF EDUCATIONAL THEORIES

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/01 Pedagogia generale e sociale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/01 Pedagogy, theories of education and social education

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi ai fondamenti della pedagogia generale, alla ricerca della pedagogia sociale e dell’ambiente, alla pedagogia della scuola e delle istituzioni educative, all’educazione alimentare, con riferimento, altresì, alla progettazione pedagogica per lo sviluppo umano integrale.

Sede di servizio: Brescia.

POSTO 3

SETTORE CONCORSUALE: 11 A/3 STORIA CONTEMPORANEA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/A3 CONTEMPORARY HISTORY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-STO/04 Storia contemporanea

ACADEMIC DISCIPLINE: M-STO/04 Contemporary history

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere attività scientifica e didattico-formativa nel campo della storia degli ultimi n. 2 secoli, con attenzione ai fenomeni di massificazione e accelerazione dei processi sociali, economici e culturali, nonché ai loro intrecci con gli aspetti politico-istituzionali, religiosi e delle realtà aggregative, anche in ambiti come quello dello sport. Il candidato, inoltre, dovrà interessarsi al rapporto fra storia e memoria e alla metodologia relativa alla ricerca e alla produzione storiografica in ambienti multimediali.

 

PROCEDURE CHIUSE

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA - 2 POSTI 

DATA PUBBLICAZIONE: 21 febbraio 2019

Consiglio di Facoltà: 23 gennaio 2019;

Senato Accademico: 11 febbraio 2019;

Comitato direttivo: 20 febbraio 2019

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 11/D1 PEDAGOGIA E STORIA DELLA PEDAGOGIA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D1 EDUCATIONAL THEORIES AND HISTORY OF EDUCATIONAL THEORIES

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/01 Pedagogia generale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/01 Pedagogy, theories of education and social education

Profilo scientifico-didattico: Oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, il candidato dovrà essere in grado di sviluppare riflessioni e ricerche di alto profilo nell’ambito degli studi sulle teorie della formazione, sulle competenze professionali delle figure educative, sul rapporto tra sistema scolastico e sistema sociale, sulla costruzione di un sistema educativo integrato tra scuola ed extra-scuola, sulla pedagogia della scuola nell’ottica dello sviluppo di una comunità educante; dovrà, avere effettuato ricerca nell’ambito della condizione giovanile, con una particolare attenzione alla prevenzione della dispersione scolastica; dovrà altresì aver studiato e coltivare il rapporto tra condizione giovanile e formazione religiosa. Nel campo organizzativo il candidato dovrà dimostrare di possedere una solida esperienza nella costruzione e gestione di progetti di innovazione educativa nella scuola e nei servizi educativi territoriali e nella costruzione e gestione di progetti di formazione per insegnanti ed educatori. Inoltre dovrà possedere una chiara competenza nella gestione dei processi inerenti il mantenimento e l’innalzamento della qualità formativa dei corsi di laurea della Facoltà di Scienze della formazione. Il candidato dovrà essere atto alla conduzione di progetti di ricerca nazionali e internazionali e alla partecipazione a essi, nonché collaborare alle iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo.

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/C3 FILOSOFIA MORALE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/C3 MORAL PHILOSOPHY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-FIL/03 Filosofia morale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-FIL/03 Moral philosophy

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà avere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. Il candidato, che dovrà possedere un alto profilo scientifico, evidenziato da una solida produzione scientifica, caratterizzata da alta collocazione editoriale, originalità, continuità e piena congruità con il settore concorsuale in oggetto, dovrà sviluppare, con rigore metodologico e originalità di impostazione, ricerche nell’ambito della filosofia morale, con particolare riferimento alle tematiche inerenti le prospettive antropologiche e di filosofia della cura e della persona, con specifiche attenzioni alle questioni etiche e bioetiche legate ai temi della disabilità, e alla categoria del natality, letta sia in chiave biopolitica sia in chiave antropologica. Dovrà possedere i requisiti per sviluppare ricerche scientifiche a livello nazionale e internazionale e dovrà, inoltre, avere un’esperienza didattica universitaria, in grado di coniugare competenza, rigore, chiarezza espositiva e adeguata interazione con gli studenti, rispondendo in questo modo ai risvolti formativi e didattici richiesti dai diversi livelli di formazione previsti nei corsi di laurea della Facoltà di Scienze della formazione e delle prospettive didattiche sviluppate nell’interfacoltà istituita con la Facoltà di Lettere e filosofia. Il candidato dovrà essere atto alla conduzione di progetti di ricerca nazionali e internazionali e alla partecipazione a essi, nonché collaborare alle iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo.

 

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 15 novembre 2018

Consiglio di Facoltà: 24 ottobre 2018;

Senato Accademico: 12 novembre 2018;

SETTORE CONCORSUALE: 11/D1 PEDAGOGIA E STORIA DELLA PEDAGOGIA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D1 EDUCATIONAL THEORIES AND HISTORY OF EDUCATIONAL THEORIES

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/01 Pedagogia generale e sociale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/01 Pedagogy, theories of education and social education

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. Oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, dovrà essere in grado di sviluppare ricerche di alto profilo nell’ambito della formazione delle risorse umane, della sostenibilità, con particolare riferimento alla responsabilità sociale d’impresa, dell’Alta formazione per lo sviluppo di green jobs. Sotto il profilo didattico si richiede una figura di comprovata esperienza che per almeno un quinquennio abbia avuto continuativi incarichi ufficiali di insegnamento nell’ambito del settore scientifico-disciplinare di appartenenza cosicché possa progettare e gestire con competenza, originalità e consapevolezza metodologica la didattica e sia in grado di coordinare la progettazione delle attività laboratoriali eventualmente connesse con i propri insegnamenti. Il candidato dovrà essere atto alla conduzione di progetti di ricerca nazionali e internazionali e alla partecipazione a essi, nonché a collaborare alle iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo dal punto di vista scientifico e didattico.

 

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA - 2 POSTI 

DATA PUBBLICAZIONE: 12 luglio 2018

Consiglio di Facoltà: 13 giugno 2018;

Senato Accademico: 3 luglio 2018;

Comitato direttivo: 11 luglio 2018

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 14/C2 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 14/C2 SOCIOLOGY OF CULTURE AND COMMUNICATION

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi

ACADEMIC DISCIPLINE: SPS/08 Sociology of culture and communication

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. Oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, dovrà essere in grado di sviluppare riflessioni e ricerche di alto profilo nell’ambito della sociologia dei media, sia tradizionali che digitali e di rete, con particolare riferimento al rapporto tra comunicazione ed educazione nei diversi ambiti della formazione della persona (famiglia, scuola, terzo settore), in riferimento alle diverse fasi del corso di vita (infanzia, giovinezza, terza età) e al rapporto tra generazioni, anche in prospettiva di Media education. Il candidato dovrà saper realizzare ricerche a livello nazionale e internazionale, con rigore metodologico e attenzione ai molteplici strumenti sia di carattere qualitativo che quantitativo; relativamente alla ricerca empirica dovrà possedere conoscenze utili alla raccolta e all’analisi di basi di dati, anche in prospettiva comparativa, sia nazionale che internazionale, integrando metodologie di indagine sul campo (interviste, focus group, survey) con ricerche sul sistema dei media e della produzione culturale. Il candidato dovrà declinare i temi trattati promuovendo l’interdisciplinarietà con altri settori culturali, facendo attenzione ai risvolti educativi e didattici come richiesto dai corsi di laurea della Facoltà di Scienze della formazione e dai percorsi di terzo livello (Master universitario). Il candidato dovrà essere atto alla conduzione di progetti di ricerca nazionali e internazionali e alla partecipazione a essi, nonché collaborare alle iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo.

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/A1 STORIA MEDIEVALE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/A1 MEDIEVAL HISTORY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-STO/01 Storia medievale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-STO/01 Medieval history

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. In particolare dovrà possedere una formazione di alto profilo, caratterizzata da una nutrita produzione scientifica in Italia e all’estero, su tematiche di ampio respiro europeo e di lungo periodo, con aperture interdisciplinari verso le discipline affini (archeologia, storia dell’arte, paleografia, archivistica, ecc.); dovrà avere effettuato ricerche di significativo valore sulle istituzioni politiche, economiche e sociali del millennio medievale, con particolare attenzione ai temi della cristianizzazione, delle istituzioni ecclesiastiche di base, delle fondazioni monastiche, del popolamento, della storia della civiltà e dell’alimentazione; dovrà altresì essere attento ai problemi della didattica della storia, ai suoi legami territoriali e allo sviluppo delle comunità locali, anche oltre l’ambito cronologico del periodo medievale. Nel campo organizzativo, il candidato dovrà mostrare di possedere una robusta esperienza nella promozione di eventi di valore regionale, nazionale e internazionale, nell’ideazione di progetti di ricerca scientifica in partenariato con altri enti accademici e produttivi, nella direzione di gruppi di lavoro e nella gestione di progetti complessi, come pure di saper costruire relazioni di collaborazione scientifica e didattica a molteplici livelli, culturali, formativi, editoriali, ecc., con istituzioni pubbliche e private. Il candidato dovrà, infine, avere esperienza didattica almeno quinquennale nel settore scientifico disciplinare di appartenenza.

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 12 luglio 2018

Consiglio di Facoltà: 13 giugno 2018;

Senato Accademico: 3 luglio 2018;

Comitato direttivo: 11 luglio 2018

SETTORE CONCORSUALE: 11/A5 SCIENZE DEMOETNOANTROPOLOGICHE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/A5 DEMOGRAPHY, ETHNOGRAPHY AND ANTHROPOLOGY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-DEA/01 Discipline demoetnoantropologiche

ACADEMIC DISCIPLINE: M-DEA/ 01 Demology, ethnology and anthropology

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà avvalersi di solide conoscenze scientifiche dei principali autori e degli approcci peculiari della antropologia culturale classica e contemporanea nel suo sviluppo storico e nelle tematiche fondamentali. L’attività didattica sarà volta a offrire agli studenti le conoscenze di base della antropologia e a presentare le categorie concettuali utili a un’analisi degli aspetti antropologici che, direttamente o indirettamente, fanno riferimento alla dimensione educativa. Oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, dovrà essere in grado di sviluppare riflessioni e ricerche che rispecchino i dibattiti attuali della comunità scientifica antropologica. Tra gli obiettivi da perseguire a livello didattico vi è, poi, quello di fornire le nozioni essenziali di carattere metodologico con riferimento alla ricerca sul campo.

 

PROCEDURE CHIUSE

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA - 2 POSTI 

DATA PUBBLICAZIONE: 14 dicembre 2017

Consiglio di Facoltà: 29 novembre 2017;

Senato Accademico: 11 dicembre 2017;

Comitato direttivo: 13 dicembre 2017

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 10/F2 LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 10/F2 CONTEMPORARY ITALIAN LITERATURE

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: L-FIL-LET/11 Letteratura italiana contemporanea

ACADEMIC DISCIPLINE: L-FIL-LET/11 Contemporary italian literature

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. In particolare, per quanto riguarda il profilo didattico dovrà saper condurre con competenza, originalità e chiarezza delle lezioni (frontali e/o seminariali) in cui gli autori e i temi della letteratura italiana contemporanea siano declinati tenendo presenti anche i possibili legami con altri settori culturali sia per quanto attiene ai contenuti propri della disciplina, come pure ai risvolti educativi e didattici, come richiesto dalle finalità dei corsi di laurea della Facoltà di Scienze della formazione. Dal punto di vista scientifico, il candidato dovrà possedere una competenza specifica e approfondita del settore scientifico-disciplinare di appartenenza: dovrà quindi essere in grado di proporre e sviluppare ricerche originali e di alto profilo su più autori e periodi contemplati dal settore scientifico-disciplinare L-FIL-LETT/11 Letteratura italiana contemporanea, ovvero: “a partire dagli eventi rivoluzionari tardo settecenteschi, nella lingua e nei dialetti italiani e sui relativi autori nonché sulle opere di autori italiani in lingue straniere, con riferimento alla filologia, ai diversi modi e generi letterari, alle metodologie di ricerca, alle mediazioni editoriali, alla storia della disciplina”. Dal punto di vista metodologico, dovrà pertanto unire una solida competenza storico-filologica al possesso sicuro della strumentazione metrica e retorica; e dovrà essere in grado di interpretare i testi sia collocandoli nel contesto storico dal quale provengono sia facendoli interagire con il presente e con le domande di senso provenienti dalle giovani generazioni, e questo anche in coerenza coi profili professionali identificati dai corsi di laurea presenti nella Facoltà di Scienze della formazione. Dovrà inoltre essere in grado di affiancare gli studenti nella preparazione delle tesi di laurea, nonché proporre e seguire tesi di dottorato intorno a un progetto omogeneo, oltre che coinvolgere gli stessi dottorandi nello sviluppo di progetti di ricerca. Dovrà pertanto essere atto alla conduzione di progetti di ricerca nazionali e internazionali e disponibile alla partecipazione a essi. Infine, dovrà collaborare alle iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo, dal punto di vista sia scientifico sia didattico, come pure essere disponibile - sia come attivazione che come partecipazione - a propositive collaborazioni scientifiche, didattiche e culturali in ambito territoriale.

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/D1 PEDAGOGIA E STORIA DELLA PEDAGOGIA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D1 EDUCATIONAL THEORIES AND HISTORY OF EDUCATIONAL THEORIES

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/01 Pedagogia generale e sociale

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/01 Pedagogy, theories of education and social education

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto, in particolare: comprovata competenza scientifica nell’ambito della filosofia dell’educazione e della pedagogia generale e sociale, con particolare riferimento agli ambiti didattici della pedagogia del ciclo di vita, della pedagogia interculturale e della teoria della relazione d’aiuto. Nello specifico, dovrà avere una comprovata competenza scientifica nell’ambito dei fondamenti antropologici dell’educazione, della pedagogia della persona, dell’ermeneutica e dell’estetica pedagogica con riferimento alla riflessione e all’attivazione di pratiche collegate alle dimensioni estetiche e all’artisticità dell’educare, sia in ambito accademico nazionale e internazionale, sia con riferimento alle pratiche educative e scolastiche. Per quanto attiene all’ambito didattico della pedagogia del ciclo di vita, il candidato dovrà possedere una competenza scientifica intorno alle problematiche educative e formative dei giovani adulti con riferimento all’attivazione del potenziale umano. Queste competenze dovranno essere comprovate da un buon livello di pubblicazioni nazionali e internazionali. Si richiede inoltre una figura che sappia condurre percorsi di ricerca e formazione in collaborazione con i diversi soggetti del territorio, svolgendo incarichi di supervisione scientifica e di sperimentazione di percorsi di educazione ai valori. Il profilo richiesto dovrà presentare inoltre un’attribuzione continuativa almeno quinquennale di incarichi di insegnamento ufficiali nell’ambito del settore scientifico-disciplinare di appartenenza e mostrare un impegno attivo nell’affiancamento degli studenti nell’esecuzione degli elaborati di tesi.

 

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA - 2 POSTI 

DATA PUBBLICAZIONE: 23 novembre 2017

Consiglio di Facoltà: 25 ottobre 2017;

Senato Accademico: 20 novembre 2017;

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 11/D2 DIDATTICA, PEDAGOGIA SPECIALE E RICERCA EDUCATIVA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/D2 – METHODOLOGIES OF TEACHING, SPECIAL EDUCATION AND EDUCATIONAL RESEARCH

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-PED/03 DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE

ACADEMIC DISCIPLINE: M-PED/03 – METHODOLOGIES OF TEACHING AND SPECIAL EDUCATION

 

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. Oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, dovrà essere in grado di sviluppare ricerche di alto profilo e novità nell’ambito dell’e-Learning, della valutazione di sistema dei processi educativi e formativi, delle nuove metodologie della prevenzione in campo socio-educativo e di intervento formativo nell’ambito delle nuove forme del Welfare.

Sotto il profilo didattico si richiede una figura di comprovata esperienza che per almeno un quinquennio abbia avuto continuativi incarichi ufficiali di insegnamento nell'ambito del settore scientifico-disciplinare di appartenenza cosicché possa progettare e gestire con competenza, originalità e consapevolezza metodologica la didattica e sia in grado di coordinare la progettazione delle attività laboratoriali connesse ai propri insegnamenti.

Il candidato dovrà essere atto alla conduzione di progetti di ricerca nazionali e internazionali e alla partecipazione ad essi, nonché a collaborare alle iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo dal punto di vista scientifico e didattico.

 

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/C3 FILOSOFIA MORALE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/C3 – MORAL PHILOSOPHY

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: M-FIL/03 FILOSOFIA MORALE

ACADEMIC DISCIPLINE: M-FIL/03 – MORAL PHILOSOPHY

 

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto.

Per quanto attiene all’impegno didattico, si richiede una figura che sappia condurre con competenza, originalità, chiarezza ed efficacia lezioni frontali e seminari di studio concernenti i temi dell’etica filosofica, in tutto il suo sviluppo storico, considerata anche nelle sue relazioni con il pensiero religioso e con le problematiche teologiche e prestando particolare attenzione - coerentemente con la fisionomia propria della Facoltà - alle implicazioni educative e formative della riflessione filosofico-morale. Il profilo richiesto è quello di un docente in grado di condurre con gli studenti discussioni in aula e di affiancarli nella progettazione e nell’esecuzione degli elaborati di tesi (di laurea e di dottorato). Ai fini di cui sopra, si richiede che il candidato abbia fruito dell’attribuzione continuativa, almeno quinquennale, di incarichi di insegnamento ufficiali nell’ambito del settore scientifico-disciplinare M-FIL/03 Filosofia morale.

Per quanto attiene all’impegno scientifico, la figura richiesta dovrà essere dotata di comprovata e ben documentata competenza nell’ambito dell’etica, con particolare riguardo ai rapporti tra filosofia morale, teologia e mistica, nonché a momenti ed autori significativi della storia delle dottrine morali e religiose, moderne e premoderne. Sarà inoltre richiesta al candidato una documentata esperienza di partecipazione a gruppi di lavoro relativi alle tematiche sopra indicate, che ne mostri la capacità di condurre progetti di ricerca di rilievo nazionale ed internazionale e di partecipare ad essi con profitto. Le pubblicazioni del candidato dovranno avere una collocazione editoriale di livello adeguato e dal curriculum dovrà emergere l’attitudine a collaborare con le iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo, dal punto di vista sia scientifico che didattico.

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA   1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 12 ottobre 2017

Consiglio di Facoltà:  20 settembre 2017;

Senato Accademico:  9 ottobre 2017;

Comitato direttivo: 11 ottobre 2017.

SETTORE CONCORSUALE: 14/C2 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 14/C2 SOCIOLOGY OF CULTURE AND COMMUNICATION

Settore scientifico-disciplinare: SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi

Academic discipline: SPS/08 Sociology of culture and communication

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. Oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, dovrà essere in grado di sviluppare riflessioni e ricerche di alto profilo nell’ambito della sociologia dell’educazione con particolare riferimento all’analisi dei sistemi formativi, all’impatto del fenomeno delle migrazioni sui sistemi educativi; al rapporto tra educazione, linguaggi e ambiente, al mutamento interculturale connesso con i processi di globalizzazione e di differenziazione della società contemporanea, alle politiche di riforma del sistema educativo. Il candidato dovrà saper realizzare ricerche a livello nazionale e internazionale, con rigore metodologico e attenzione ai molteplici strumenti sia di carattere qualitativo che quantitativo: relativamente a questo ultimo aspetto dovrà possedere conoscenze utili all’analisi comparativa di base dati internazionali. Il candidato dovrà declinare i temi trattati promuovendo l’interdisciplinarietà con altri settori culturali, facendo attenzione ai risvolti educativi e didattici come richiesto dai corsi di laurea della Facoltà di Scienze della formazione e dai percorsi di terzo livello (Master universitario). Il candidato dovrà essere atto alla conduzione di progetti di ricerca nazionali e internazionali e alla partecipazione a essi, nonché collaborare alle iniziative istituzionali della Facoltà e dell’Ateneo.

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA  

DATA PUBBLICAZIONE: 23 febbraio 2017

Consiglio di Facoltà: 25 gennaio 2017;

Senato Accademico: 13 febbraio 2017;

Comitato direttivo: 22 febbraio 2017.

SETTORE CONCORSUALE: 10/B1 STORIA DELL’ARTE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 10/B1 ART HISTORY

Settore scientifico-disciplinare: L-ART/03 Storia dell’arte contemporanea

Academic discipline: L-ART/03 History of contemporary art

Profilo scientifico-didattico: Il candidato dovrà possedere requisiti di valore scientifico ed esperienza didattica funzionali alla posizione per cui viene bandito il posto. In particolare, sul versante dell’impegno didattico dovrà saper condurre con professionalità e originalità lezioni frontali, seminari di studio e attività laboratoriali nell’ambito della storia dell’arte e dell’educazione al patrimonio artistico, anche in rapporto alle nuove tecnologie utilizzabili in tale settore. Il candidato dovrà proporre i temi disciplinari promuovendo l’interdisciplinarietà, facendo attenzione allo spessore educativo e didattico conforme alla richiesta dei corsi di laurea della Facoltà di Scienze della formazione e dei percorsi di terzo livello in Master dedicati. Si richiede che il candidato abbia un’esperienza decennale o superiore di insegnamento universitario nell’ambito del settore scientifico-disciplinare L-ART/03. Sul versante scientifico il candidato dovrà possedere titoli e conoscenze su tutto l’arco disciplinare attinente all’arte contemporanea sia in connessione con le ultime tendenze, sia a studi sull’arte del passato. Dovrà altresì saper rapportare le arti visive alla storia dell’architettura e alla teoria del restauro. Esperto in museografia e museologia, dovrà essersi occupato di catalogazione e di mediazione dei beni culturali in esperienze e percorsi che coprano tutto l’arco evolutivo della formazione della persona. Il candidato dovrà essere in grado di condurre e di partecipare a progetti di ricerca nazionali e internazionali. Inoltre dovrà aver maturato esperienza dal punto di vista della capacità di proporre iniziative di collaborazione alla Facoltà e all’Ateneo.