Università Cattolica del Sacro Cuore

Psicologia

CHIAMATA DIRETTA DI PROFESSORI DI I E II FASCIA AI SENSI DELL'ART. 24 COMMA 5 E 6 DELLA LEGGE 240/2010  

 

PROCEDURE APERTE

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA   - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 10 ottobre 2019;

Consiglio di Facoltà: 2 ottobre 2019;

Senato Accademico: 7 ottobre 2019;

SETTORE CONCORSUALE: 11/E4 PSICOLOGIA CLINICA E DINAMICA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: FIELD: 11/E4 CLINICAL AND DYNAMIC PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/08 Psicologia clinica

Academic discipline: M-PSI/08 Clinical psychology

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi alla psicologia clinica delle relazioni coniugali e familiari, con uno specifico focus sulla conflittualità e le problematiche legate alla separazione e sugli aspetti di transculturalità. Il candidato dovrà, inoltre, rinforzare la sinergia con i diversi interlocutori istituzionali nel territorio.

Sede di servizio: Brescia.

 

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA   - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 24 settembre 2019;

Consiglio di Facoltà: 11 settembre 2019;

Senato Accademico: 16 settembre 2019;

SETTORE CONCORSUALE: 11/E4 PSICOLOGIA CLINICA E DINAMICA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: FIELD: 11/E4 CLINICAL AND DYNAMIC PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/08 Psicologia clinica

Academic discipline: M-PSI/08 Clinical psychology

Funzioni scientifico-didattiche: Il/la candidato/a dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa nell’area della psicologia clinica. Sul piano scientifico, il/la candidato/a elaborerà ricerche di elevato livello nell’ambito della psicologia clinica. Il/la candidato/a svilupperà ricerche relative ai metodi di studio e alle tecniche di intervento che, nei diversi modelli operativi (individuale, relazionale, familiare e di gruppo), caratterizzano le applicazioni cliniche della psicologia a differenti livelli (persone, gruppi, sistemi) per la soluzione dei loro problemi. Gli ambiti di ricerca riguarderanno la psicologia clinica, della salute e sanitaria, il disagio psicologico, gli aspetti psicologici delle psicopatologie.

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA   - 2 POSTI

DATA PUBBLICAZIONE: 24 settembre 2019;

Consiglio di Facoltà: 11 settembre 2019;

Senato Accademico: 16 settembre 2019;

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 14/C2 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 14/C2 SOCIOLOGY OF CULTURE AND COMMUNICATION

Settore scientifico-disciplinare: SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi

Academic discipline: SPS/08 Sociology of culture and communication

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi, alla sociologia della famiglia, con uno specifico focus sulle politiche istituzionali e aziendali relative alla famiglia e alla sua relazione con l’ambito lavorativo, ai modelli culturali di welfare e benessere sia istituzionali sia aziendali, all’analisi culturale delle policies e dei servizi per la famiglia e la comunità.

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/E3 PSICOLOGIA SOCIALE, DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E3 SOCIAL PSYCHOLOGY AND WORK AND ORGANIZATIONAL PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/05 Psicologia sociale

Academic discipline: M-PSI/05 Social psychology

Funzioni scientifico-didattiche: Il candidato dovrà svolgere l’attività scientifica e didattico-formativa negli studi relativi all’interfaccia tra relazioni sociali e relazioni intime, alle relazioni familiari nelle varie fasi del ciclo di vita, alla misurazione dei processi psicosociali con strumenti self-report, alle metodologie più recenti di studio delle relazioni psicosociali (disegni longitudinali e longitudinali intensivi, metodo dei diari, ecc.), alla ricerca applicata nell’ambito delle relazioni sociali e intime.

 

PROCEDURE CHIUSE

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA   - 2 POSTI

DATA PUBBLICAZIONE: 21 febbraio 2019;

Consiglio di Facoltà: 23 gennaio 2019;

Senato Accademico: 11 febbraio 2019;

Comitato Direttivo: 20 febbraio 2019;

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 11/E4 PSICOLOGIA CLINICA E DINAMICA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: FIELD: 11/E4 CLINICAL AND DYNAMIC PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/07 Psicologia dinamica

Academic discipline: M-PSI/07 Dynamic psychology

Profilo scientifico-didattico: Si richiede una figura che, sul piano didattico, presenti ampia esperienza di insegnamento nell’area della psicologia dinamica, in particolare per quanto attiene all’assessment psicologico inteso come intervento conoscitivo e terapeutico, e agli sviluppi applicativi della psicologia dinamica in campo individuale, di coppia e famigliare (settore scientifico-disciplinare M-PSI/07). Sul piano scientifico, il candidato dovrà essere in grado di sviluppare riflessioni e ricerche di elevato livello nell’ambito della costruzione e validazione di strumenti di valutazione psicologica, dell’implementazione dell’assessment psicologico, della valutazione di processo dell’assessment di personalità inteso come intervento trasformativo in senso clinico. Il/la candidato/a dovrà saper realizzare ricerche qualitativamente elevate, svolte con rigore metodologico e in connessione con network scientifici internazionali. Il/la candidato/a dovrà comprovare la qualità della propria attività scientifica attraverso riconoscimenti nazionali e internazionali delle pubblicazioni svolte. Si richiede anche una comprovata competenza nel terzo livello, dimostrando responsabilità nel coordinamento di iniziative di formazione e intervento sui temi dell’assessment anche in collaborazione con partner internazionali.

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/E4 PSICOLOGIA CLINICA E DINAMICA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E4 CLINICAL AND DYNAMIC PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/08 Psicologia clinica

Academic discipline: M-PSI/08 Clinical psychology

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sotto il profilo didattico, presenti una consolidata esperienza di insegnamento nell’area della psicologia clinica (settore scientifico-disciplinare M-PSI/08). Tale attività dovrà essere documentata da una ampia attività didattica quantitativamente rilevante nel processo formativo della disciplina in oggetto. Dal punto di vista scientifico, il/la candidato/a svilupperà l’attività di ricerca nell’ambito del settore scientifico-disciplinare M-PSI/08 Psicologia clinica, con particolare attenzione allo studio degli aspetti clinico-psicologici nei contesti clinici, e il ruolo dei fattori psicologici nelle patologie croniche, così come nello sviluppo di nuove conoscenze psicologiche nella promozione del benessere di persone adulte e anziane. È pertanto richiesta una comprovata esperienza, conoscenza e interesse scientifico su temi quali la psicologia sanitaria, la psicosomatica e la psicologia positiva. La produttività di un candidato/a sarà valutata con riferimento a pubblicazioni su riviste internazionali con peer-review sulla base della significatività e continuità dei risultati ottenuti, sulla partecipazione e invito a tenere relazioni a livello nazionale e internazionale su tali argomenti e sulla partecipazione a comitati scientifici nazionali e internazionali rilevanti per il settore disciplinare. Viene richiesta una evidente esperienza con ruoli di responsabilità nei lavori scientifici prodotti (in qualità di Principal investigator), e nelle collaborazioni con rilevanti gruppi scientifici a livello nazionale e internazionale. In particolare, è richiesto che il/la candidato/a abbia una rilevante esperienza internazionale a livello di ricerca e/o di didattica.

 

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA   - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 15 novembre 2018

Consiglio di Facoltà: 24 ottobre 2018;

Senato Accademico: 12 novembre 2018;

SETTORE CONCORSUALE: 11/E1 PSICOLOGIA SOCIALE, DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E3 SOCIAL PSYCHOLOGY AND WORK AND ORGANIZATIONAL PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/06 Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Academic discipline: M-PSI/06 Work and organizational psychology

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sul piano didattico, presenti una consolidata esperienza di insegnamento nell’area della psicologia applicata al lavoro e alle organizzazioni (SSD M-PSI/06). Sul piano scientifico, il/la candidato/a dovrà essere in grado di sviluppare riflessioni e ricerche di elevato livello nell’ambito della psicologia delle organizzazioni con particolare riferimento alla qualità della vita organizzativa, alle dinamiche di convivenza e alle forme di benessere/malessere nel mondo del lavoro. Si richiede, altresì, una specifica conoscenza sulle organizzazioni di servizio e sulle organizzazioni appartenenti al mondo sportivo nonché sui correlati concernenti gli interventi di formazione e la consulenza di processo. Il/la candidato/a dovrà saper realizzare ricerche dotate di rigore metodologico con particolare attenzione agli ambiti della ricerca qualitativa e della ricerca quantitativa; dovrà anche mostrare competenze nella messa a punto di strumenti spendibili negli ambiti della ricerca e dell’intervento in dialogo con network nazionali e internazionali. Si richiede, inoltre, competenza nella formazione di terzo livello, capacità di promuovere l’interdisciplinarità con altri settori scientifico/disciplinari e capacità di coordinamento e gestione con riferimento all’ambito della didattica e ad altri compiti istituzionali richiesti in università. È altresì attesa una spiccata capacità di interlocuzione con il contesto sociale esterno all’università, nell’ottica di attivare iniziative e partenariati, finalizzati alla ricerca e alla ricerca-intervento (terza missione).

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA   - 3 POSTI

DATA PUBBLICAZIONE: 15 novembre 2018

Consiglio di Facoltà: 24 ottobre 2018;

Senato Accademico: 12 novembre 2018;

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 11/E1 PSICOLOGIA GENERALE, PSICOBIOLOGIA E PSICOMETRIA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E1 GENERAL PSYCHOLOGY, PSYCHOBIOLOGY AND PSYCHOMETRICS

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/03 Psicometria

Academic discipline: M-PSI/03 Psychometrics

Profilo scientifico-didattico: Si richiede una figura che, sotto il profilo didattico, presenti una consolidata esperienza di insegnamento nell’area della psicometria e della metodologia della ricerca psicologica sia in corsi sui fondamenti di base della disciplina, sia in corsi più avanzati focalizzati su aspetti di disegno di ricerca e analisi dei dati che colgano la complessità della ricerca sugli aspetti psicologici degli individui, delle relazioni interpersonali e dei contesti. Da un punto di vista scientifico il/la candidato/a, oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, dovrà mostrare di essere in grado di sviluppare riflessioni innovative sulla misurazione di costrutti psicologici (sviluppo di nuovi strumenti di misura quantitativi, validità e attendibilità, invarianza di misura, teorie sulla misura). Il/la candidato/a dovrà inoltre essere in grado di sviluppare e condurre ricerche e analisi dei dati lavorando in gruppi di ricerca internazionali, oltre che nazionali. Si richiede anche una competenza nella formazione metodologica di terzo livello e la capacità di promuovere scambi con colleghi italiani e stranieri per sviluppare nuove piste di ricerca per l’individuazione di strumenti e metodi per la misurazione delle caratteristiche psicologiche.

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 05/E1 BIOCHIMICA

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 05/E1 GENERAL BIOCHEMISTRY

Settore scientifico-disciplinare: BIO/10 Biochimica

Academic discipline: BIO/10 Biochemistry

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sul piano didattico, presenti una consolidata esperienza di insegnamento nel settore scientifico-disciplinare BIO/10, con particolare riferimento a contenuti biochimico-molecolari inerenti al campo neurobiologico. Tale attività dovrà essere documentata da una prolungata e costante attività didattica quantitativamente rilevante nel processo formativo della disciplina in oggetto. Dal punto di vista scientifico, il candidato/a svilupperà l’attività di ricerca nell’ambito del settore scientifico disciplinare BIO/10 BIOCHIMICA con particolare riferimento allo studio del metabolismo lipidico in ambito fisiologico e patologico e ai meccanismi molecolari del danno neurologico e muscolare causato dall’accumulo di lipidi neutri. È richiesta pertanto una conoscenza e interesse scientifico su temi quali l’omeostasi lipidica e le malattie genetiche da accumulo di lipidi neutri, considerate modello di studio degli adiposomi, organuli intracellulari principalmente coinvolti nell’utilizzo e nel corretto deposito delle riserve energetiche. La produttività di un candidato/a sarà valutata con riferimento a pubblicazioni in estenso su riviste internazionali con peer review sulla base della significatività e continuità dei risultati ottenuti, sulla partecipazione e invito a tenere relazioni a livello nazionale e internazionale su tali argomenti e sulla partecipazione a comitati scientifici nazionali e internazionali di studio nell’ambito di tali patologie. Viene richiesta una evidente esperienza con ruoli di responsabilità nei lavori scientifici prodotti, e nelle collaborazioni con rilevanti gruppi scientifici a livello nazionale e internazionale. È richiesta infine comprovata esperienza nell’aver diretto come Principal Investigator progetti di ricerca finanziati da entità esterne all’Ateneo di provenienza, nel contesto di bandi competitivi nazionali.

POSTO 3

SETTORE CONCORSUALE: 11/E3 PSICOLOGIA SOCIALE, DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E3 SOCIAL PSYCHOLOGY AND WORK AND ORGANIZATIONAL PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/06 Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Academic discipline: M-PSI/06 Work and organizational psychology

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sotto il profilo didattico, presenti una consolidata esperienza di insegnamento nell’area della psicologia del lavoro e delle organizzazioni (settore scientifico-disciplinare M-PSI/06). Oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, dovrà essere in grado, nello specifico, di sviluppare riflessioni e ricerche nell’ambito della psicologia della gestione delle risorse umane nei contesti organizzativi, nonché sul tema del placement e del legame università/mondo del lavoro. Su questi temi il/la candidato/a dovrà saper realizzare, con rigore metodologico e attenzione ai molteplici strumenti, ricerche a livello nazionale e internazionale. Si richiede anche una competenza nella formazione di terzo livello, la capacità di promuovere l’interdisciplinarietà con altri settori scientifico/disciplinari e, in particolare, la capacità di declinare i temi di gestione delle risorse umane in prospettiva psicologica. Si richiede infine una spiccata capacità di coordinamento, comprovata da esperienze pregresse di responsabilità gestionale in aree organizzative e istituzionali (per esempio: esperienza coordinamento di gruppi di lavoro, di progettazione di dispositivi didattici). È altresì richiesta la capacità di interlocuzione con il contesto lavorativo esterno all’università. Tale competenza è finalizzata alla costruzione di reti con organizzazioni del mondo produttivo, profit e non profit, nell’ottica di attivare partenariati, finalizzati al supporto del placement dei neolaureati e allo sviluppo di percorsi di ricerca-intervento (Terza missione).

 

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA   - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 22 febbraio 2018

Consiglio di Facoltà: 31 gennaio 2018;

Senato Accademico: 12 febbraio 2018;

Comitato direttivo: 21 febbraio 2018

SETTORE CONCORSUALE: 11/E2 PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL’EDUCAZIONE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E2 DEVELOPMENTAL AND EDUCATIONAL PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/04 Psicologia dello sviluppo e dell’educazione

Academic discipline: M-PSI/04 Developmental and educational psychology

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sotto il profilo didattico, tenga corsi di base e avanzati che connettano le questioni teoriche, la ricerca e i risvolti applicativi nel settore della Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, con particolare riferimento ai fattori positivi e negativi che intervengono nell’orientare i percorsi di sviluppo in senso tipico o atipico, alle esperienze sfavorevoli di tipo traumatico e alle richieste di counselling psico-educative. Il/La candidato/a dovrà inoltre offrire un adeguato inquadramento teorico clinico-evolutivo delle problematiche relative alle difficoltà relazionali e interpersonali nei percorsi di crescita e delle metodiche di prevenzione e promozione del benessere psico-sociale in contesti familiari ed educativi. Dal punto di vista scientifico, il/la candidato/a dovrà condurre, anche in collaborazione con altre istituzioni scientifiche a livello europeo e internazionale, ricerche empiriche e sperimentali sui processi comunicativo-relazionali nella prima infanzia con particolare attenzione alle condizioni di rischio precoci finalizzati alla verifica e alla formulazione di modelli interpretativi delle traiettorie di sviluppo, alla proposta di strumenti di assessment e alla realizzazione di interventi di prevenzione.

PROFESSORI DI PRIMA FASCIA   - 2 POSTI

DATA PUBBLICAZIONE: 22 febbraio 2018

Consiglio di Facoltà: 31 gennaio 2018;

Senato Accademico: 12 febbraio 2018;

Comitato direttivo: 21 febbraio 2018

POSTO 1

SETTORE CONCORSUALE: 14/C2 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 14/C2 SOCIOLOGY OF CULTURE AND COMMUNICATION

Settore scientifico-disciplinare: SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi

Academic discipline: SPS/08 Sociology of culture and communication

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sotto il profilo didattico, presenti una consolidata esperienza di insegnamento nell’area della sociologia dei processi culturali e, oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza, sia in grado di sviluppare riflessioni e ricerche di elevato livello sul rapporto tra la comunità e la famiglia nonché sul ruolo cruciale di quest’ultima nel processo di produzione del bene comune. In questo senso, attenzione particolare dovrà essere riservata allo studio della relazione tra famiglia e servizi alla persona e ai fenomeni associativi. Il candidato dovrà saper realizzare ricerche a livello nazionale e internazionale, con rigore metodologico e attenzione ai molteplici strumenti sia di carattere qualitativo sia quantitativo. Si richiede anche una competenza nella formazione di terzo livello e la capacità di promuovere l’interdisciplinarietà con altri settori scientifico-disciplinari; in particolare una manifesta predisposizione a declinare i temi sociologici entro gli obiettivi formativi dei corsi di laurea psicologici triennali e magistrali. È altresì attesa una capacità di interlocuzione con il contesto sociale esterno all’università, nell’ottica di attivare partenariati, finalizzati alla ricerca e alla ricerca-intervento (terza missione).

POSTO 2

SETTORE CONCORSUALE: 11/E3 PSICOLOGIA SOCIALE, DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E3 SOCIAL PSYCHOLOGY AND WORK AND ORGANIZATIONAL PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/06 Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Academic discipline: M-PSI/06 Work and organizational psychology

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sul piano didattico, presenti una consolidata esperienza di insegnamento nell’area della psicologia applicata alle organizzazioni e ai processi economici e di consumo (settore scientifico-disciplinare M-PSI/06). Sul piano scientifico, oltre alle competenze caratterizzanti il settore scientifico-disciplinare di appartenenza (M-PSI/06), il candidato dovrà essere in grado di sviluppare riflessioni e ricerche di elevato livello nell’ambito della psicologia dei consumi e del marketing, della psicologia economica, nonché sul tema della professionalizzazione e dei percorsi professionali. Il/la candidato/a dovrà saper realizzare ricerche a livello nazionale e internazionale, con rigore metodologico e attenzione ai molteplici strumenti sia di carattere qualitativo sia quantitativo. Si richiede anche una competenza nella formazione di terzo livello, la capacità di promuovere l’interdisciplinarità con altri settori scientifico/disciplinari, in particolare con i settori dell’economia e della finanza. Si richiede inoltre una spiccata capacità di coordinamento e gestione con riferimento all’ambito della didattica e ad altri compiti istituzionali richiesti in università. È altresì attesa una capacità di interlocuzione con il contesto sociale esterno all’università, nell’ottica di attivare progetti e partenariati, finalizzati alla ricerca e alla ricerca-intervento (terza missione).

PROFESSORI DI SECONDA FASCIA   - 1 POSTO

DATA PUBBLICAZIONE: 22 febbraio 2018

Consiglio di Facoltà: 31 gennaio 2018;

Senato Accademico: 12 febbraio 2018;

Comitato direttivo: 21 febbraio 2018

SETTORE CONCORSUALE: 11/E2 PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL’EDUCAZIONE

ACADEMIC RECRUITMENT FIELD: 11/E2 DEVELOPMENTAL AND EDUCATIONAL PSYCHOLOGY

Settore scientifico-disciplinare: M-PSI/04 Psicologia dello sviluppo e dell’educazione

Academic discipline: M-PSI/04 Developmental and educational psychology

Profilo scientifico-didattico:Si richiede una figura che, sotto il profilo didattico, tenga corsi di base e avanzati che connettano le questioni teoriche, la ricerca e i risvolti applicativi nel settore della Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, con particolare riferimento ai fattori positivi e negativi che intervengono nell’orientare i percorsi di sviluppo in senso tipico o atipico, alle esperienze sfavorevoli di tipo traumatico e alle richieste di counselling psico-educative. Il/La candidato/a dovrà inoltre offrire un adeguato inquadramento teorico clinico-evolutivo delle problematiche relative alle difficoltà relazionali e interpersonali nei percorsi di crescita e delle metodiche di prevenzione e promozione del benessere psico-sociale in contesti familiari ed educativi. Dal punto di vista scientifico, il/la candidato/a dovrà condurre, anche in collaborazione con altre istituzioni scientifiche a livello europeo e internazionale, ricerche empiriche e sperimentali sui processi comunicativo-relazionali nella prima infanzia con particolare attenzione alle condizioni di rischio precoci finalizzati alla verifica e alla formulazione di modelli interpretativi delle traiettorie di sviluppo, alla proposta di strumenti di assessment e alla realizzazione di interventi di prevenzione.