Università Cattolica del Sacro Cuore

in Olanda, a Breda

Le esperienze condivise intendono fornire un ulteriore e valido supporto ai futuri studenti del Double Degree, per agevolare - attraverso alcuni suggerimenti - la conoscenza della vita studentesca quotidiana presso Avans School of International Studies (ASIS), Avans University of Applied Sciences, intesa come potenziale destinazione del proprio programma di studio.

 

Principali attrattive

Il centro storico di Breda molto suggestivo, anche se non grandissimo, dispone di tutto quello di cui avrete bisogno, compresi locali, ristoranti e negozi. Nelle giornate di sole poi un giro in uno dei parchi della città non si può evitare (tra i più famosi quello situato in centro e nei pressi dell'università).  Se invece vi sentite più acculturati potete anche visitare il "Museum of the Image", unico museo al mondo dedicato all'arte grafica oppure, ed è quello che personalmente preferisco, il "Beer Advertising Museum", per il quale credo non servano ulteriori spiegazioni.
Per quanto riguarda gli eventi, gli Olandesi ne organizzano pressoché uno a settimana. Tra i tanti sicuramente però degno di nota è il Carnevale, che consiste in 5 giorni di musica e birra no-stop (oltre ovviamente ai carri e i costumi!). Ma ci sono poi anche il Queen's Day (e qui vestirsi di arancione è obbligatorio), l'HBO Intro Festival e il Jazz Festival.

 

Alloggi disponibili

La ricerca della casa richiede pazienza: si consiglia di trovare l'appartamento tramite l'Università Avans, come base su cui partire, per un periodo di sei mesi/un anno (gli appartamenti dell'università sono confortevoli). Durante questo periodo, si potrebbe eventualmente guardarsi attorno per valutare le alternative. Altrimenti, è possibile richiedere una stanza presso il nuovo campus universitario oppure contattare gli studenti delle due università che offrono le loro vecchie stanze tramite il gruppo Facebook "NHTV and Avans - Living Arrangements Breda".
Siti consigliati nella ricerca dell'alloggio: http://kamernet.nl/ , http://breda.xpatrentals.com/ , http://www.select-a-house.nl/

 

Vita Universitaria

All'inizio, ambientarsi al nuovo contesto universitario, che funziona in modo completamente diverso a quello solito italiano, può richiedere un piccolo sforzo di adattamento: le classi sono poco numerose, le lezioni sono caratterizzate da molta partecipazione e dai lavori di gruppo. Ma se all'inizio ci si sente un po' disorientati, dopo poco tempo si inizia ad apprezzare molto questa modalità didattica.
Inoltre, sebbene la frequenza sia obbligatoria solo per determinate classi, è accertato che frequentando tutti i corsi, poi lo studio a casa si dimezza. Infine, i numeri ridotti in aula, consentono un migliore contatto con i propri docenti, che non esiteranno a essere disponibili di fronte a dubbi e quesiti.

 

Cosa mangiare

Premettendo che in generale la cucina olandese richiede a noi Italiani un piccolo sacrificio di adattamento (necessario quando ci si accosta alla  mensa dell'università), tuttavia i posti dove mangiare qualcosa di buono non mancano. Il centro della città offre tantissimi ristoranti, tra cui italiani, messicani (il "Popocatepelt" in assoluto il mio preferito), greci e così via. Menzione particolare merita "Dolce e Salato", ristorantino italiano dove poter mangiare una buona pizza italiana. Ma Breda da il meglio di sé per lo spuntino after-party tra kebab, pita e tutto ciò che è fritto. E se non avete voglia di uscire di casa perché fa freddo, basta ordinare on-line una pizza Domino.

 

Divertimenti

Sono l'aspetto migliore della città, perché i locali dove poter andare alla sera sono tantissimi. Breda offre principalmente pubs, che a partire dal weekend (che là inizia il giovedì sera, con la notte universitaria) si trasformano in discoteche; sono tantissimi, tra tutti si consiglia il "Cafè de Beyerd" (eletto migliore birreria olandese con più di 125 tipi di birra), mentre "Kerkplein" e "De Graanbeurs" sono e discoteche migliori della città, e se si vuole ascoltare musica live e/o dj famosi andare da "Mezz". Volendo invece semplicemente bere una birra, si ha veramente l'imbarazzo della scelta!

 

Le interviste agli studenti che hanno scelto l'Olanda:

  • L'opinione di Daniele Valenti:
    "Un'esperienza che consiglio caldamente. Sicuramente dura all'inizio ma che poi vi regalerà soddisfazioni enormi, tanto che mi sento di dire di aver appena trascorso uno degli anni più belli della mia vita!!"