Università Cattolica del Sacro Cuore

Storytelling: tolti i fatti, tutto il resto è narrazione

Un workshop interamente dedicato allo storytelling, sotto la guida di una storyteller di professione che da anni elabora storie per politici e aziende. Dalla storia dello storytelling alle sue possibili definizioni. Le sue tecniche e le sue strategie, i suoi rischi e le sue responsabilità. I case histories, vincenti e perdenti, contemporanei. Soprattutto, l’applicazione pratica: ogni partecipante sarà guidato nell’elaborazione di un modello di storytelling per casi specifici di politica e business attuali. 


La presentazione del corso

Dalla camicia bianca di Matteo Renzi alle felpe di Matteo Salvini, passando per il giubbotto da motociclista di Varoufakis: racconti diversi dello stesso presente. Nel business come nella politica, oggi vince chi racconta la storia migliore

Ma perché si racconta? Per trasmettere una certa idea di mondo, la nostra, e spingere il prossimo a volerne fare parte. Per vincere la paura: i bambini, prima di addormentarsi, chiedono ‘raccontami una storia’. 

Tutti noi siamo una storia, la nostra. Quando la nostra storia diventa la storia di molti, la storia in cui due o più esseri umani possono dire ‘noi’, allora si parla di storytelling e delle sue tecniche.

La narrazione ha le sue regole precise, immutabili dai tempi di Omero, ma che si rinnovano costantemente: ogni storia ha inizio e fine, ma non le sue strategie. Le tecniche dello storytelling possono essere apprese per decifrare le storie che ci vengono proposte ogni giorno dalla politica e dai media e per raccontare al meglio la nostra storia.

Lo storytelling è l’arte comunicativa di questi anni Dieci: non si può avere successo senza raccontare la storia giusta. Ma come si racconta, esattamente, una storia vincente? Come si trasformano le debolezze in punti di forza, come si può giocare con il rapporto tra protagonisti e antagonisti, come si possono controllare la trama, i tempi, gli avversari e -soprattutto- il finale? Da ultimo, qual è la responsabilità di chi racconta una storia, politica o aziendale?


Contenuti del corso

  • Storytelling, la sua storia e le tante possibili definizioni
  • Le tecniche dello storytelling: lo schema di una storia, trama, personaggi. Le variabili del tempo e della realtà esterna
  • I mezzi di uno storytelling crossmediale: dalla parola all’immagine, da un colore alla serie tv, dalla musica ai libri
  • Tre esempi di storytelling vincenti e perdenti tratti dalla politica e dal business
  • Elaborazione di uno storytelling sulla base di casi specifici affidanti ai partecipanti del corso
  • Discussione finale e take aways della giornata


Docente

  • Andrea Marcolongo


Come iscriversi

L'iscrizione richiede un singolo passaggio sulla piattaforma dell'Università Cattolica, dove sono richiesti la registrazione e il pagamento della quota di iscrizione al corso, tramite bonifico bancario o carta di credito.


Date e iscrizione

26 giugno 2015 / 09.00 - 18.00
Termine iscrizioni: 22 giugno
Costo: 70 euro
Sede: Milano
Massimo 40 posti

Vai alla piattaforma Unicatt